Cassa Forense, approvazione ministeriale adeguamento Istat 2024

Scritto il 11/06/2024
da Ordine Avvocati Nola - Ufficio Stampa

Newsletter n. 288 dell'11.VI.2024 

Il Presidente della Cassa Fornese, Avv. Valter Militi, ha comunicato, tramite il sito istituzionale, che 

«Il Ministero del Lavoro, di concerto con i Ministeri della Giustizia e dell’Economia e Finanze, ha approvato la rivalutazione ISTAT per il 2024 delle pensioni erogate da Cassa Forense, nella misura del 5,4%, sulla base della variazione dell’indice dei prezzi rispetto al 2023, elaborata dall’ISTAT.

NEL MESE DI GIUGNO SARANNO PAGATI I NUOVI IMPORTI DI PENSIONE RIVALUTATI, UNITAMENTE AGLI ARRETRATI MATURATI DAL 1° GENNAIO 2024.

Nella stessa misura del 5,4% saranno rivalutati il tetto reddituale e i coefficienti utili ai fini del calcolo delle pensioni, nonché gli importi dei contributi minimi.

  • contributo minimo soggettivo per il 2024: euro 3.355,00 (importo del 2023 = euro 3.185,00 maggiorato della rivalutazione ISTAT del 5,4%).
  • contributo minimo integrativo per il 2024: euro 850,00 (importo del 2023 = euro 805,00, maggiorato della rivalutazione ISTAT del 5,4%).

E’ possibile generare e stampare i moduli di pagamento dei contributi minimi 2024 per le scadenze previste collegandosi al sito internet della Cassa Forense www.cassaforense.it tramite la sezione "Accessi riservati/posizione personale" e utilizzando i codici personali Pin e Meccanografico.

Le prime tre rate, a titolo di acconto, saranno calcolate sulla base della contribuzione dell'anno 2023 non rivalutata, mentre la quarta rata, il 30 settembre, verrà determinata a saldo e includerà la rivalutazione ISTAT (+5,4%) e il contributo di maternità. I contributi minimi possono essere pagati in un’unica soluzione entro il 30 settembre, senza sanzioni». 

Cordiali saluti. 

Nola, li 11.VI.2024 

(Ufficio stampa e URP dell'Ordine degli Avvocati di Nola)